Corso iLOGIC

3 lezioni da 6 ore

Prossime date in programma: 21-25-26 Settembre

 

Descrizione Corso

Attraverso esercitazioni pratiche di configurazione su modelli tridimensionali gli allievi familiarizzano con lo strumento di configurazione di Autodesk Inventor Suite. I progettisti imparano a definire parametri ed a realizzare regole logiche di configurazione, che agendo sulle entità native di Inventor permettono la definizione del modello tridimensionale in modo dinamico.

Obiettivi

L'obiettivo primario del corso è quello di introdurre i progettisti all’interfaccia utente e gli strumenti del configuratore di Autodesk Inventor.
Dopo aver completato questo corso, gli allievi saranno in grado di:
• Studiare e realizzare varianti di progetto in tempi più rapidi.
• Sostituire l’utilizzo di iPart o iAssembly etc con tecniche di disegno più semplici.
• Realizzare progetti meccanici altamente configurabili e facilmente riutilizzabili.

A chi si rivolge

I progettisti devono avere completato un corso Autodesk Inventor Essentials e avere una conoscenza operativa del corso: Inventor Advanced

Programma

1. Uso dei parametri e delle equazioni
Le regole utilizzate da iLogic utilizzano i parametri utente e modello. Parametri utente e modello vengono gestiti dalle regole di iLogic.
Obiettivi apprendimento
• Impostazioni sketch per identificare relazioni parametri
• Gestione dell’interfaccia manipolazione parametri
• Parametri modello, parametri utente
• “Best Practise”

2. Strumenti base di iLogic
Un modello (assieme, parte, lamiera o tavola) configurabile è un modello parametrizzato guidato da un insieme di regole e finestre di dialogo.
La scrittura delle regole, la definizione delle soglia di attivazione di tali regole e le finestre di dialogo guidano l’utente finale all’ottenimento della configurazione finale desiderata.
Obiettivi apprendimento
• Ambiente editor iLogic
• Soglie di attivazione delle regole: distinzione fra parametro e variabile
• Dichiarazioni condizionali
• Flusso di lavoro per la creazione di una regola
• “Best Practise”

3. La programmazione di parti con iLogic
Obiettivi apprendimento
• Dichiarazioni condizionali (if then else/case)
• Operatori matematici
• Operatori logici
• Parametri singoli e multipli
• Attivazione feature
• “Best Practise”

4. La programmazione di assiemi con iLogic
Obiettivi apprendimento
• Passaggio di parametri a sottocomponenti assiemi
• Attivazione componenti
• Controllo vincoli
• Controllo livelli di dettaglio
• “Best Practise”

Vi preghiamo di compilare in modo completo indicando il corso a cui intendete partecipare o di cui volete ricevere informazioni.

 

Informazioni personali