• Eventi
  • Il Bim - Building Information Modeling per l'edilizia Storica

IL BIM – BUILDING INFORMATION MODELING PER L’EDILIZIA STORICA

In collaborazione con l’Ordine degli Architetti, Paesaggisti, Pianificatori e Conservatori della Provincia di Lucca

La diffusione del BIM può dare uno slancio efficace alla manutenzione edilizia programmata, pratica fondamentale per la conservazione degli edifici storici, condizione necessaria per la loro valorizzazione, che nel nostro contesto viene di rado attuata. La pratica della manutenzione programmata inoltre comporta, a parità di condizioni dell’edificio, una significativa riduzione dei costi.In questo seminario si vuole presentare lo stato dell’arte ed i passaggi necessari per realizzare un BIM per la gestione e conservazione di tale tipologia edilizia.

Apertura
Elvio Raffaele Cecchini, Presidente Ordine degli Architetti P.P.C della Provincia di Lucca

Intervento introduttivo e coordinamento
Il quadro di riferimento

Daniele Galliani, Architetto – Membro Commissione Formazione Ordine Architetti P.P.C di Lucca

Il BIM nell’edilizia storica per la manutenzione e la gestione degli interventi
Marco Giovanni Aimetti, CNA P.P.C – Consiglio Nazionale Architetti P.P.C

APPROFONDIMENTI
Il BIM per la gestione dell’edificio storico
Carlo Biagini,
Ingegnere - Professore Dipartimento di Architettura Università di Firenze
Vincenzo Donato, Ingegnere - Professore Facoltà di Architettura Università di Ferrara

Il BIM per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio storico: la sperimentazione per la Chiesa degli Eremitani a Padova
Igo Bottegal,
Orienta+Trium/TT Tecnosistemi
Paolo Borin, Facoltà di Ingegneria Università di Padova

Dibattito

La partecipazione al seminario prevede il rilascio di n.3 CFP per gli Architetti iscritti all'Ordine. Per ottenere i CFP è obbligatorio iscriversi sul sito dell'Ordine www.architettilucca.it/iscriviti

Questo sito utilizza cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Per proseguire la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più leggi l'informativa sulla privacy.