• News | Eventi
  • News

Molte organizzazioni hanno adottato procedure di virtualizzazione per soddisfare i requisiti hardware e software in rapida evoluzione. Di seguito sono indicate le linee guida per l'installazione e l'uso del software Autodesk in un ambiente virtuale.

Informazioni sulla virtualizzazione

La virtualizzazione consente di eseguire le applicazioni in una "macchina virtuale" isolata all'interno di un server. Questa tecnologia permette di ridurre il numero di computer fisici e di raggruppare le risorse informatiche.


Linee guida per l'installazione virtuale

La possibilità di utilizzare i prodotti Autodesk in un ambiente virtuale dipende dal prodotto software, dal metodo con cui è stato acquistato e dalle condizioni d'uso associate al piano di acquisto che devono consentire la virtualizzazione. È consigliabile eseguire le operazioni seguenti:

  • Nelle condizioni d'uso che descrivono la tipologia di accesso e di utilizzo del software, verificare se il prodotto e il piano di acquisto consentono l'utilizzo in un ambiente virtuale.
  • Verificare che il software in uso non sia presente nell'elenco dei prodotti esclusi dalla virtualizzazione.
  • In Autodesk Knowledge Network, verificare i requisiti di sistema e altre informazioni correlate agli ambienti virtuali.

La virtualizzazione non è consentita per tutti i prodotti e i piani di acquisto. Nelle seguenti linee guida generali sono indicati i piani di acquisto per i quali Autodesk consente alcune forme di virtualizzazione:

Abbonamento con accesso per utente singolo e clienti con accordi commerciali aziendali

I clienti con un abbonamento con accesso per utente singolo o un accordo commerciale aziendale possono installare il software Autodesk in un ambiente virtuale. I responsabili IT possono eseguire l'installazione client del software per permettere ad un utente assegnato di accedere alle applicazioni da più dispositivi. Tuttavia, per garantire la conformità alle linee guida della licenza, un solo utente autorizzato alla volta può accedere ad una licenza singola.

Abbonamento con accesso multiutente e clienti con piani di manutenzione

Per questi piani di acquisto non è al momento disponibile l'installazione in un ambiente virtuale. Per verificare la conformità della licenza in un ambiente virtuale, è necessario eseguire l'accesso come utente singolo. Non è possibile effettuare questa verifica per gli abbonamenti con accesso multiutente o per le licenze permanenti abbinate ad un piano di manutenzione.

Server delle licenze di rete1, componente del file server1 o componenti di prodotti basati su server2

Se si utilizza un componente del server delle licenze di rete o un altro componente basato su server per un prodotto incluso in una di queste categorie, è possibile virtualizzarlo in locale nella rete WAN o in remoto con un provider di servizi cloud di terze parti. Se si sceglie la virtualizzazione in remoto, sarà necessario 1) verificare che il software ospitato sia dotato di una protezione adeguata garantita dal provider di servizi cloud di terze parti e 2) che sia possibile controllare l'accesso e l'utilizzo del software ospitato in remoto.

1 Incluso nei tipi di licenze di rete o negli abbonamenti con accesso multiutente.

2 Prodotti specifici che includono un componente di file server.


Supporto tecnico per l'installazione virtuale

Autodesk fornisce il supporto tecnico necessario per garantire il funzionamento corretto del software Autodesk, ma non fornisce il supporto tecnico per l'ambiente virtuale scelto dall'utente. Se si verifica un problema che richiede assistenza tecnica, è possibile che venga richiesto di verificare se il problema è correlato al software Autodesk e non all'ambiente virtuale.

I nostri esperti del supporto tecnico chiederanno di riprodurre il problema in un ambiente fisico. Se il problema può essere riprodotto in un ambiente fisico, Autodesk fornirà il supporto necessario per risolverlo. Se invece il problema non può essere riprodotto, è consigliabile contattare il provider della soluzione di virtualizzazione per richiedere assistenza.

Stampa Email

Di fondamentale importanza per tutto il settore delle costruzioni anche la parte 7 della UNI 11337 è arrivata alla pubblicazione. Curata dalla commissione Prodotti processi e sistemi per l’organismo edilizio questa norma rappresenta un ulteriore tassello verso la digitalizzazione del processo di progettazione, costruzione e gestione dei beni immobili.

Il documento definisce i requisiti relativi all'attività professionale del:

  • gestore dell'ambiente di condivisione dei dati, ossia CDE manager;
  • gestore dei processi digitalizzati, ossia BIM manager;
  • coordinatore dei flussi informativi di commessa, ossia BIM coordinator;
  • operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa, ossia BIM specialist.

Questi requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche identificati, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework - EQF) e sono espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei, per quanto possibile, i processi di valutazione e convalida dei risultati dell'apprendimento. In particolare la certificazione delle persone in conformità alla EN ISO/IEC 17024 è un processo di valutazione e convalida.

All’interno della norma vengono citati i seguenti riferimenti normativi:

  • UNI 11337-1 Edilizia e opere di ingegneria civile - Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni - Parte 1: Modelli, elaborati e oggetti informativi per prodotti e processi;
  • UNI 11337-4 Edilizia e opere di ingegneria civile - Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni - Parte 4: Evoluzione e sviluppo informativo di modelli, elaborati e oggetti;
  • UNI 11337-5 Edilizia e opere di ingegneria civile - Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni - Parte 5: Flussi informativi nei processi digitalizzati;
  • UNI CEI EN ISO/lEC 17024 Valutazione della conformità - Requisiti generali per organismi che eseguono la certificazione di persone;
  • UNI CEI EN ISO/lEC 27000 Tecnologie informatiche - Tecniche di sicurezza - Sistemi di gestione della sicurezza dell'informazione - Descrizione e vocabolario;
  • UNI EN ISO 16739 Industry Foundation Classes (IFC) per la condivisione dei dati nell'industria delle costruzioni e del facility management.

Di sicuro valore per tutto il settore edile anche questa parte 7 della UNI 11337 incrementa il processo ormai avviato di connessione e interfacciamento con la metodologia BIM che comprende rappresentazioni digitali delle caratteristiche fisiche e di funzionamento di un’opera.

Stampa Email