• News | Eventi
  • News

 

 

Nella corsa alla differenziazione competitiva, i prodotti finali stanno diventando più connessi, intelligenti e i processi per produrre questi prodotti stanno diventando più automatizzati e digitali. Sia i prodotti finali che i processi sono guidati da dati digitali.

 

Sfortunatamente, il design e l’ingegneria dei prodotti non sono cambiati negli ultimi 30 anni. Sulla base dei criteri di progettazione, i disegni meccanici di un concetto sono completamente definiti da un essere umano su un computer, ma questo processo manuale lascia solo il tempo per scoprire 1 o 2 potenziali concetti di progettazione che per impostazione predefinita sono limitati all’immaginazione dell’essere umano. Nella fase avanzata del processo di progettazione concettuale, dopo che il concetto di progettazione è stato definito, ha luogo la simulazione e/o l’ottimizzazione della topologia e, una volta completata, il concetto di progettazione viene lanciato oltre il muro, alla produzione per poter capire quale sia il modo migliore per sviluppare un prototipo fisico.

 

 

 

Suona familiare?

 

 

 

Il design generativo in Fusion 360 è il tuo partner ideale per la co-creazione. La progettazione generativa di Fusion 360 risolve più rapidamente problemi di ingegneria meccanica complessi, sviluppando allo stesso tempo più opzioni di progettazione per la valutazione. Il software di progettazione generativa Fusion 360 può produrre più opzioni di progettazione più velocemente di quanto un designer o un ingegnere possa immaginarle. Inoltre, le idee di progettazione non sono limitate da pregiudizi umani, grazie all’intelligenza artificiale (AI) e alla potenza illimitata del cloud computing. Il design generativo di Fusion 360 incarna l’essenza dell’automazione del design.

 

 

Scarica l'articolo tecnico completo al seguente link 

Stampa Email

La tecnologia ha svolto per anni un ruolo chiave nella progettazione e nella manifattura dei prodotti. La tecnologia è stata utilizzata principalmente come strumento di produttività. E se invece si provasse a immaginare la tecnologia come un collaboratore? È questa l’idea alla base del generative design: un processo basato sull’intelligenza artificiale che permette all’uomo e alla macchina di creare insieme.

 

È questa l’idea alla base del generative design: un processo basato sull’intelligenza artificiale che permette all’uomo e alla macchina di creare insieme. Grazie al generative design, l’attenzione di ingegneri e progettisti si sposta dal disegno e dall’archiviazione nel computer al problema reale, avendo più tempo per risolverlo. Vuoi continuare a leggere?

Stampa Email