• News, Eventi
  • News

Differenze e confronto tra AutoCAD Full e AutoCAD LT (Light)

AUTOCAD - Disegnate ogni singolo dettaglio con il software CAD 2D e 3D. Adesso è incluso l'accesso a set di strumenti specifici del settore e a workflow migliorati su desktop, Web e dispositivi mobili.

UTILIZZABILE PER:

  • Progetti, disegni e documentazioni 2D
  • Modellazione e visualizzazione 3D

COSA È IN GRADO DI FARE:

  • Creare e modificare la geometria 2D.
  • Creare e modificare i modelli 3D con solidi, superfici e oggetti mesh.
  • Annotare disegni con testo, quote, direttrici e tabelle.
  • Personalizzare la barra multifunzione e le tavolozze degli strumenti.
  • Personalizzare con applicazioni aggiuntive e API.
  • Estrarre i dati oggetto nelle tabelle.
  • Allegare e importare i dati da file PDF. 
  • Condividere e utilizzare i dati di file DGN, Navisworks e Bing Maps.
  • Applicare e controllare gli standard CAD.
  • Accedere a set di strumenti specializzati per l'architettura, la progettazione meccanica, elettrica e altro ancora.

AUTOCAD LT - Create disegni 2D più velocemente e con maggiore precisione. Sfruttate i workflow migliorati su desktop, Web e dispositivi mobili.

UTILIZZABILE PER:

Progetti, disegni e documentazioni 2D

COSA È IN GRADO DI FARE:

  • Creare e modificare la geometria 2D.
  • Annotare disegni con testo, quote, direttrici e tabelle.
  • Personalizzare la barra multifunzione e le tavolozze degli strumenti.
  • Allegare e importare i dati da file PDF. 
  • Condividere e utilizzare i dati di file DGN e Bing Maps.

 


Funzionalità AutoCAD AutoCAD LT
DOCUMENTAZIONE    
Quotatura intelligente
Miglioramenti del fumetto di revisione
Output PDF ottimizzato
Grip multifunzione
Riga di comando
Schede File
Tavolozze degli strumenti
Content Explorer  ✓
Blocchi dinamici
Trasparenza oggetti e layer
Express Tools  
Viste di base, proiettate, in sezione e di dettaglio  
Vincoli parametrici  
Estrazione di dati in tabelle  
     
PROGETTAZIONE    
Curve e linee affidabili
Serie associative
Centro dello snap ad oggetto poligono
Strumento nuvola di punti ReCap  
Modello di coordinamento  
UCS dinamici della nuvola di punti  
Estrazione della geometria della nuvola di punti  
Progettazione 3D  
Comandi nell’area di disegno  
ViewCube  
Stili di visualizzazione  
Materiali  
Illuminazione  
Rendering  
Importazione di file SKP  
     
CONNETTIVITA’    
Tecnologia TrustedDWG
Pubblicazione/sottoposto PDF™ e DWF™
Importazione/esportazione/sottoposto DGN™
Conversione di file DWG™
Feed di progettazione
Sistema di coordinate di geolocalizzazione e mappe online
Caricamento sicuro  ✓  ✓
Effetto selezione
Utilità di trasferimento licenze online
Migrazione delle impostazioni personalizzate
Interfaccia utente personalizzabile (CUI)
Stampa 3D  
Importazione di modelli FBX, Inventor, IGES e altri  
Script LISP/ARX  
Application Programming Interface  
Registratore di azioni  
Licenze di rete  
Strumenti CAD standard

 

 

Stampa Email

Con il passare degli anni, Autodesk ha reso semplice l’installazione dei suoi software. Non è più necessario inserire il numero seriale ed il codice prodotto, che viene richiesto solo al primo avvio, per attivare la licenza singola, mentre per le licenze Multiuser (già note come licenze di rete) non è più necessario inserirlo.

In molti casi, basta dare semplici conferme e premere qualche volta il bottone "avanti" per ottenere un’installazione completa ed efficace del software. E' importante sapere che Civil 3D richiede diverse attenzioni in più. Civil 3D, infatti, si avvale di diversi moduli aggiuntivi, di Country Kit per adeguarsi agli usi e costumi nazionali, e viene spesso aggiornato con Update, Service Pack e quant’altro.

Civil 3D si avvale di numerosi componenti e moduli aggiuntivi che non vengono installati dalla procedura standard, oppure richiedono un intervento per attivarne l’installazione. Ecco quali sono:

  • Il Country Kit per l’Italia. E’ importante, perchè introduce gli stili di rappresentazione italiani, la libreria italiana delle sezioni tipo e le verifiche rispetto alla nostra normativa stradale, quindi fa risparmiare molto tempo nella progettazione stradale BIM in Italia.

  • Due moduli di Civil 3D vengono installati solo se si entra nelle opzioni di installazione e vengono resi attivi.
    Si tratta di Storm and Sanitary Analysis, per verificare il dimensionamento delle condotte per il drenaggio dell’acqua, e di Subassembly Composer, che permette di creare componenti personalizzati per le sezioni tipo. E' possibile installarli anche successivamente.

Per installare questi due moduli, nell’ultima schermata prima di premere il bottone Installa, ti devi ricordare di fare clic sulla piccola freccia evidenziata in rosso qui sopra, per aprire le opzioni di installazione, e qui attivare le apposite caselle, che di default non lo sono.

  • Altri tre moduli importanti vengono resi disponibili qualche tempo dopo il rilascio di Civil 3D.
    Anche in questo caso si tratta di moduli che vengono testati sulla nuova versione prima di essere rilasciati. Si richiede di controllare l' Autodesk App, perchè ti segnala in tempo reale la loro disponibilità e ti permette di installarli facilmente. Una volta installati, troverai la loro voce nella Barra Multifunzione (Ribbon) di Civil 3D.

     

    • Il modulo per l’analisi geotecnicaGeotechnical Module, che permette di ricostruire la stratigrafia del sottosuolo in base ai sondaggi
    • Il modulo per l’analisi fluviale, River and Flood Analysis Module, che permette di integrare il solutore idraulico più noto ed utilizzato, HEC-RAS, con Civil 3D, con grandi vantaggi in termini di produttività ed efficienza.
    • Il modulo per i pontiBridge Module, che permette di modellare i ponti ed interagire con Revit per la parte strutturale. Esiste un’alternativa: usare InfraWorks per il preliminare del ponte e poi trasferire tute le informazioni sia a Civil 3D che a Revit.

 

Autodesk periodicamente rilascia degli aggiornamenti importanti di Civil 3D, praticamente delle Release intermedie, oltre a Service Pack, Hotfix e così via.. Ad esempio, dopo la versione 2018 di Civil 3D rilasciata in aprile del 2017, in ottobre è stata rilasciata la 2018.1 con il nuovo modellatore per il risanamento stradale ed in gennaio 2018 la 2018.2 con importanti aggiornamenti per la progettazione ferroviaria.
Per mantenere il software aggiornato, oltre a seguire questo Blog, fare attenzione ai consigli delll'Autodesk App


Procedura passo-passo per scaricare ed installare Civil 3D

 

Procedura passo-passo per scaricare ed installare Civil 3D

 

Oltre a contenere AutoCAD, il CAD più completo è più diffuso al mondo, ed AutoCAD Map 3D, il ponte tra CAD e GIS, può essere arricchito grazie a due software aggiuntivi:

  • Vehicle tracking, il modulo per la verifica degli ingombri dei mezzi pesanti, per le strade, le intersezioni, le rotatorie, i parcheggi, le tramvie e gli aeroporti. Grazie ad una ricca libreria di mezzi, puoi simulare i loro percorsi nei tuoi progetti BIM e progettare parcheggi con grande rapidità.
  • Raster Design, di grande utilità nella gestione di tutto quello che è cartografia raster: dai fogli catastali alle CTR, fino alle moderne ortofoto, ai Modelli Digitali di Elevazione, alle immagini multispettrali.

Se si possiede la Autodesk AEC Collection, questi software sono già compresi nella licenza, è sufficiente installarli.

Prima di tutto: dove e come scarico il software? 

  • Se si possiede un abbonamento attivo di Civil 3D, di Autodesk AEC Collection o di una vecchia Infrastructure Design Suite Premium oppure Ultimate, allora puoi scaricarlo dal tuo Autodesk Account. 
    Una volta effettuato il login con indirizzo email e password, scegli in alto Gestione e poi individua Civil 3D nella lista dei prodotti. Attenzione: ora non si chiama più AutoCAD Civil 3D ma solo Civil 3D, quindi nell’ordine alfabetico è sceso un poco. Fai clic sull’icona di Civil 3D per vedere quanto illustrato nell’immagine qui sotto.


In questa scheda si trova la possibilità di scaricare la versione che si desidera installare di Civil 3D ed i suoi numeri seriali (che ovviamente ho cancellato  ), oppure di generare il file di licenza di rete (nota anche come Multiuser o NLM). Inoltre, grazie al link in basso, Aggiornamenti e moduli aggiuntivi puoi scaricare i moduli di cui ti ho scritto prima (ma non i Country Kit che sono pubblicati qui), gli Update come il 2018.1 ed il 2018.2, i Service Packs e molto altro ancora.
Fare clic su Download, per aprire la scheda dedicata.

 

Qui è possibile scegliere la versione, la piattaforma e la lingua. Come si può vedere, l’italiano è sempre disponibile. (Se si vuole installare in una lingua diversa è necessaria una installazione completa, non è disponibile un language pack). Inoltre nota che Civil 3D, da anni, è supportato solo su Windows 7 e successivi a 64 bit. 

Un aspetto delicato è il download vero e proprio, che arriva fino a 9 Gb. Il primo, installa ora permette di installare direttamente da internet: naturalmente occorre un’ottima e stabile connessione. Il secondo, scarica ora, si avvale di una piccola utilità Autodesk chiamata Download Manager, che va installata e comporta alcuni vantaggi, ad esempio di sospendere il download per poi riprenderlo più avanti. Infine scarica dal browser usa il metodo di download del tuo browser.

  • Se si vuole provare Civil 3D senza avere un abbonamento attivo, allora è possibile scaricare la versione di prova da questa pagina Autodesk. La versione di prova (Trial) è disponibile in tutte le lingue e funziona senza limitazioni per 30 giorni. E’ necessario registrarsi con un proprio indirizzo email su Autodesk 360. I metodi di download sono solo i primi due, tra quelli descritti sopra, ovvero l’installazione via internet, oppure l’uso di download manager. Infine tieni presente che è possibile scaricare solo l’ultima versione disponibile, ad oggi la 2019, non le tre precedenti, come invece è possibile per i titolari di un abbonamento.
  • Se si è uno studente oppure un insegnante puoi scaricare la versione Educational dal sito Autodesk in inglese qui. 
    La versione Educational dura tre anni. Quando si utilizza la versione stampa, perchè viene indicato che la stampa è stata eseguita da un software Educational.

Come si installa

Prima di tutto è necessario verificare i requisiti di sistema. Civil 3D è supportato su Windows 7 e versioni successive a 64 bit, ed ha bisogno di RAM (raccomandati almeno 16 Gb), che di potenza della scheda grafica, che conviene sia una scheda professionale. Naturalmente, per installare c'è necessità di avere i diritti di amministratore del PC.

Avviare l’installazione premendo il tasto destro del mouse sul primo file del pacchetto che è stato scaricato, poi scegliere “Esegui come amministratore”. Se invece è stata scelto l’installazione diretta da internet questo passaggio si può saltare.

 

La prima cosa che viene chiesta è di indicare la cartella di destinazione, dove verrà scompattato il pacchetto, che è uno zip eseguibile. In questa cartella quindi verrà copiato tutto il necessario per avviare l’installazione, realizzando di fatto una copia. Per il backup, si può scegliere se tenere via il pacchetto zip eseguibile, che ovviamente occupa meno spazio, oppure la cartella che hai indicato in questo passaggio, pronta per l’installazione. Se poi per un qualsiasi motivo si disinstalla Civil 3D, può far ripartire l’installazione dal Setup che si trova in questa cartella.

Dopodichè si avvia l’installazione vera e propria

Il secondo passaggio è un classico: la licenza d’uso. Attiva la casella Accetto, altrimenti non è possibile proseguire, poi premi il bottone Avanti.

Questo è un passaggio importante, perchè i più distratti premono subito il bottone Installa e via. Non fatelo.  E’ importante aprire le opzioni di installazione facendo clic sulla piccola freccia che evidenziata in rosso. Intanto nota che insieme a Civil 3D vengono installati Recap e Recap Photo. 

 

 

Se è stata prestata attenzione, ecco la prima parte delle opzioni di installazione, dove si trova la possibilità di attivare l’installazione dei moduli Autodesk Storm & Sanitary Analysis e Subassembly Composer. Che di default NON vengono installati. Scendere verso il basso per trovare altre opzioni.

A metà della scheda delle opzioni di installazione si trova la possibilità di installare gli Express Tools, che sono altre utilità aggiuntive, e di far comparire sul desktop le icone per avviare Civil 3D come AutoCAD, oppure con le unità metriche.

In fondo alla scheda delle opzioni di installazione si trova un bottone importante: Aggiungi contenuto, che permette di aggiungere i Country Kit all’installazione. Naturalmente è necessario avere scaricato il Country Kit in precedenza ed averlo scompattato in una cartella a piacere. 

Infine non resta che premere di nuovo la freccia in alto per chiudere le opzioni di installazione.
Ora è possibile premere il bottone Installa.

Al termine, si vedrà comparire la schermata finale, che conferma l’avvenuta installazione di Civil 3D e dei suoi moduli, tra cui ovviamente Storm & Sanitary AnalysisSubassembly Composer, la fidata Autodesk App per gli aggiornamenti ed altre piccole cose ancora.

Quando infine è sufficiente avviare Civil 3D per la prima volta,  basterà scegliere il tipo di licenza per attivarla ed avere Civil 3D pronto all’uso!

 

Stampa Email