• News, Eventi
  • News

Autodesk ha rilasciato pochi giorni fa Autodesk InfraWorks 2019.1, che tra le altre importanti novità contiene in anteprima ArcGIS Connector, che permette di accedere ai dati geografici di ArcGIS Online.


E’ disponibile la nuova versione di Autodesk InfraWorks, la 2019.1 che garantisce un primo risultato concreto nella collaborazione tra BIM e GIS. 
Si tratta della versione in anteprima di ArcGIS Connector, che permette ad InfraWorks di accedere ai preziosi dati di ArcGIS Online, per utilizzarli all’interno dei suoi modelli, che permettono di ricostruire in modo realistico il contesto tridimensionale sul quale progettare le infrastrutture oppure ambientare le nuove costruzioni.

Altre importanti innovazioni riguardano la pubblicazione sul Web, i tunnel parametrici, il controllo dei profili

  • Prosegue e migliora la pubblicazione dei modelli sul Web, grazie alla Viste Condivise (Shared Views), che ora possono contenere i Segnalibri (Bookmarks) e le proprietà degli oggetti: quindi la I di BIM. Così come migliora l’integrazione dei modelli di InfraWorks all’interno di Autodesk BIM 360.
  • Nuovi tunnel parametrici, gestiti come i ponti e quindi con la stessa possibilità di essere inviati ad Autodesk Revit, e ricaricati dopo gli aggiornamenti.

Infine diventa sempre più preciso il controllo dei profili e delle livellette, grazie alla possibilità di editarne la geometria, come ad esempio il parametro K.

Queste sono solo le novità principali, altri dettagli li potrai scoprire utilizzando la nuova versione 

Per scaricare la nuova versione 2019.1 di InfraWorks, controllare Autodesk App.

Autodesk App ti permette di installare direttamente InfraWorks 2019.1: Ma ricordati che, prima, devi disinstallare la versione precedente.

Attenzione: la versione 2019.1 di InfraWorks non è scaricabile dal tuo Autodesk Account. Devi per forza utilizzare la tua Autodesk App.


Per approfondire le novità di InfraWorks 2019.1:

Infine, sulle versioni precedenti di Autodesk InfraWorks e del suo fedele compagno Civil 3D puoi leggere:

Stampa Email

Problema:

Si desiderano ulteriori informazioni sull'installazione e la gestione delle licenze delle Industry Collection.

Soluzione:

  • Non esiste un unico download di una Industry Collection. Gli utenti devono selezionare i singoli prodotti da scaricare. L'installazione e l'installazione client vengono eseguite per ciascun prodotto e ciascun prodotto incluso nella Collection utilizza un proprio codice prodotto specifico.
  • Assegnazione dei prodotti: l'utente nominativo viene assegnato in base alla Collection e non in base al singolo prodotto (in Gestione utenti, il Contract Manager deve selezionare la casella "Assegna accesso prodotti desktop").
  • Assegnazione dei servizi: il Contract Manager può assegnare tutti i servizi ad un utente oppure i servizi possono essere assegnati soltanto in modo selettivo.
  • Assegnazione di servizi cloud: come vantaggio per semplificare l'amministrazione dei servizi cloud (sostanzialmente, per impedire all'amministratore di annullare l'assegnazione e assegnare gli utenti in un ambiente di rete condiviso), l'amministratore può assegnare ai servizi cloud fino a tre utenti nominativi per ciascuna postazione (rapporto 3 a 1). Si noti che questa agevolazione consente l'accesso al servizio cloud ad un solo utente per ciascuna postazione. L'accesso deve essere ancora limitato al numero di postazioni o di licenze.
  • Le licenze a termine verranno sempre consumate prima della licenza permanente dello stesso tipo. L'ordine in cui vengono estratte le licenze è il seguente: 1. Licenza a termine prodotto singolo 2. Licenza permanente prodotto singolo 3. Collection 4. Licenza a termine suite 5. Licenza permanente suite
  • Le Industry Collection non si ottimizzano autonomamente. I prodotti singoli non verranno restituiti se fanno parte della Collection.
  • Verrà utilizzata una sola licenza per tutte le versioni in esecuzione contemporaneamente. Ad esempio, per AutoCAD 2017, 2016 e 2015 in esecuzione contemporanea verrà utilizzata una sola licenza, a differenza delle suite.
  • Ciascun prodotto IC verrà considerato come un'intera postazione IC per l'utilizzo esterno alla rete. Quando una licenza viene presa in prestito, il numero di licenze disponibili nel pool di licenze di rete diminuisce di un'unità.
  • Le licenze IC non possono essere divise. L'intera licenza IC viene utilizzata da un utente alla volta per l'accesso multiutente.Le licenze utente singolo non possono essere condivise.


Domande frequenti:


1. Il cliente può installare prodotti software diversi su computer diversi? 

Se il cliente dispone di una Collection con accesso per utente singolo, può installare la licenza su un numero qualsiasi di computer, ma può eseguire soltanto tre accessi contemporaneamente. Prodotti diversi possono essere installati su computer diversi e lo stesso utente può accedere al software. I dettagli di accesso relativi alla licenza utente singolo non possono essere condivisi con altri utenti.

Se il cliente possiede una Collection con accesso multiutente, potrà installare il prodotto su computer diversi, ma ciascun utente utilizzerà l'intera licenza al momento dell'estrazione. Di conseguenza, solo un utente per volta potrà utilizzare il prodotto su un computer.  

2. Gli utenti possono accedere contemporaneamente a prodotti software diversi da computer diversi? 

Per la licenza con accesso per utente singolo: il cliente può installare il prodotto su computer diversi. Può accedere 3 volte contemporaneamente.

Per la licenza con accesso multiutente: il cliente può accedere alla Collection da computer diversi e software diversi, ma può accedere un solo utente per ogni postazione. 
In caso di utilizzo multiutente, è necessario essere connessi a License Manager centrale quando si utilizzano le licenze del server centrale.

Per ulteriori informazioni, fare riferimento all'Accordo di licenza del software per il proprio prodotto specifico.


3.  Quali sono le differenze tra licenze utente singolo e multiutente?

Licenze utente singolo:
  • Funzionano come le offerte di abbonamento per utente singolo esistenti
  • L'autenticazione e la gestione delle licenze sono basate sul cloud.
  • L'utente è nominativo per l'intera IC. 
  • Una licenza non può essere assegnata a più utenti
  • L'utente nominativo dispone dell'accesso completo al desktop e ai servizi
  • L'agevolazione relativa all'assegnazione del servizio cloud (rapporto 3 a 1) non è valida 
  • Esiste un unico numero di serie per tutti i prodotti inclusi in una IC e ciascun prodotto dispone di un codice prodotto univoco
  • È consentito l'utilizzo non in linea per un massimo di 30 giorni.
  • È necessaria la connessione Internet.  
Licenze multiutente:
  • Funzionano come le offerte di abbonamento multiutente esistenti
  • È possibile scaricare e distribuire singoli prodotti.
  • La licenza IC non è divisibile: alla Collection può accedere un solo utente alla volta
  • È possibile combinare altre licenze multiutente con le licenze IC.
  • È necessario generare il file di licenza per le IC multiutente.
  • È presente un unico numero di serie per tutti i prodotti inclusi in una IC e ciascun prodotto dispone di un codice prodotto univoco
  • L'utente nominativo dispone dell'accesso completo ai servizi cloud.
  • Gli amministratori possono assegnare/negare l'accesso a servizi cloud specifici.
  • È valida l'agevolazione relativa all'assegnazione del servizio cloud (rapporto 3 a 1)
  • È possibile ordinare ETR (diritti extraterritoriali) secondo il processo corrente.
  • Non è necessaria la connessione Internet. 

4.  È stata rimossa con effetto immediato la restrizione relativa ai titoli simultanei delle Industry Collection per consentire ai clienti di utilizzare contemporaneamente il numero desiderato di prodotti della Collection necessari per supportare i propri workflow. Si tenga tuttavia presente che quando si utilizza una licenza di rete multiutente con postazioni della Industry Collection e postazioni di singoli prodotti, le postazioni dei singoli prodotti verranno utilizzate per prime indipendentemente dal fatto che una postazione della Industry Collection sia in uso o in prestito.   Le Industry Collection sono in continua evoluzione e sono sempre più focalizzate sul supporto di workflow multiprodotto. Questa restrizione è stata rimossa perché non teneva conto di questo aspetto. 

Vedere anche:

Per ulteriori informazioni, vedere anche l'articolo di AKN Gestione delle licenze per Industry Collection.

Stampa Email