iConnector - Introduzione

iConnector - Introduzione

Il modulo iConnector è un'addin di Autodesk Vault che permette di scambiare dati da e verso altri database o sistemi di gestione e archiviazione; con un'interfaccia di configurazione si può facilmente definire quali sono i dati che devono essere comunicati ad altri sistemi aziendali, come ERP, sistemi gestionali, CRM o altri.

In questo modo i dati di progetto generati dall'ufficio tecnico sono resi disponibili al resto dell'azienda, evitando lungaggini ed errori collegati a procedimenti di copia dei dati di anagrafica e di distinte da un sistema ad un altro.

Qui di seguito trovate un video introduttivo sulle funzionalità di iConnector.

Passaggio dei dati tramite gli articoli di Vault

Analizziamo come avviene il flusso di dati: il progettista, nello sviluppo del suo progetto, genera una serie di dati associati ad esso, come ad esempio la descrizione, i materiali utilizzati, il peso, l'ingombro eccetera. Tutti questi dati, in fase di salvataggio, sono inseriti nei file CAD (Autocad, Inventor, Revit o altri) e archiviati in Vault insieme agli stessi file.

Ora, non tutti i file generati dal progettista diventeranno dei codici aziendali; inoltre, quando si crea un codice, molto spesso c'è più di un file collegato (ad esempio il modello tridimensionale e il disegno per la produzione). Per questo motivo Vault Professional ha un secondo archivio in cui raccoglie gli Articoli (o Items) che corrispondono ai codici presenti nel gestionale, a cui si possono collegare uno o più file creati in ufficio tecnico. La generazione degli articoli in Vault è facilitata da procedure guidate che permettono di trasferire automaticamente le informazioni immesse nei file di progetto e di creare i legami di distinta tra gli articoli leggendoli dalla distinta presente in Inventor, in AutoCAD o AutoCAD Electrical.

In questa maniera si ha un ambiente intermedio, l'anagrafica articoli, che permette di raccogliere, controllare e gestire al meglio i dati che verranno inviati al sistema gestionale aziendale. E' da questo archivio di articoli che le informazioni passano verso i sistemi gestionali, come si vede nell'immagine seguente.

Scambio dati tramite gli articoli di Vault Professional

Come si vede dall'immagine, i dati possono compiere anche il percorso inverso: se vengono modificate informazioni sul sistema gestionale, esse possono essere utilizzate per aggiornare gli articoli presenti in Vault Professional e quindi, aprendo i file di Inventor o di AutoCAD, si può decidere se allineare anche i dati presenti al loro interno.

Formati per il passaggio dati

OT iConnector è studiato per potersi collegare a un grande numero di database, sfruttando diverse metodologie di scambio dati. Le principali sono le seguenti:

  • Tramite file di testo (testo separato da tab, testo a campi di lunghezza fissa, csv e altro)
  • Tramite file di Microsoft Excel (versione 2003, 2007, 2010 e 2012)
  • Collegamento diretto a MS SQL
  • Collegamento ad altri database tramite drivers ODBC

La quasi totalità dei database possono essere connessi direttamente tramite questo ultimo metodo, che comporta l'installazione sui client di drivers messi a disposizione della casa produttrice del database e della messa a punto di una stringa di connessione apposita. Ad oggi, con questo metodo, abbiamo creato connessioni con database MS SQL, Posgres, Oracle, AS400 e Informix e a gestionali Microsoft, SAP, WSAI di Sogea, Galileo di Sanmarco Informatica, Metodo di NordEst Informatica e altri.

Impostazioni centralizzate

Tutte le impostazioni che definiscono quali sono i dati da scambiare e con che metodo sono impostate centralmente dall'amministratore.

In questo modo gli utenti non devono preoccuparsi delle modalita di importazione ed esportazione dei dati, ma hanno procedure molto semplici da eseguire; per l'esportazione, ad esempio, devono solamente scegliere gli articoli da esportare e la procedura si preoccupa di raccogliere gli articoli collegati, verificare se tutti i campi obbligatori sono compilati e passare tutte le informazioni al gestionale.

Funzionalità

Nei paragrafi seguenti vedremo come su utilizzano e si configurano le funzionalità di OT iConnector.

Stampa Email

Questo sito utilizza cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Per proseguire la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più leggi l'informativa sulla privacy.