V-Ray for Revit

500,001.830,00 IVA 22% esclusa

Plugin di rendering professionale tagliato su misura per le esigenze di archietti e designer.
Una interfaccia intuitiva e controlli facilitati hanno reso V-Ray for Revit il renderizzatore più design-friendly del momento, che offre un modo semplice per creare rendering di alta qualità direttamente in Autodesk Revit.
V-Ray 3 for Revit è costruito sulla tecnologia di rendering che è anche uno standard industriale utilzzato da 92 delle prime 100 aziende di architettura, ed è pronto per progetti di progettazione e visualizzazione professionale.

Ottimizzato per gestire vasti dataset BIM, V-Ray conserva l’integrità dei database BIM e consente di aggiungere luci realistiche, camera e materiali utilizzando un flusso di lavoro non distruttivo.
V-Ray for Revit è la new entry nella mission del produttore che ha lo scopo di creare uno standard unificato per l’intera comunità AEC

 

 

Svuota
COD: N/A Categorie: ,

Descrizione

Per l’architetto che cerca una soluzione rapida e potente per creare centinaia di rendering durante l’iter di progettazione, per un reale supporto alla progettazione stessa.

A causa delle scadenze brevi e delle molte modifiche che intervengono fino agli istanti che precedono la consegna, una soluzione che sia in grado di garantire un supporto integrato direttamente in Revit può davvero soddisfare questo genere di esigenza.

Vediamo il perché, attraverso le principali qualità che V-Ray introduce in Revit.

  1. MATERIALI AVANZATI E RENDERING FOTOREALISTICI, SENZA NECESSITA’ DI ESPORTARE VERSO ALTRI SOFTWARE
    V-Ray per Revit gode della stessa core technology di V-Ray 3.4 per 3ds Max e Maya. Quindi una qualità di resa molto elevata, grande velocità di calcolo e la flessibilità dei V-Ray Materials. Il tutto con una interfaccia semplificata e perfettamente integrata in Revit. L’obiettivo di Chaos Group è rendere possibile un rendering di qualità senza la necessità di esportare la propria scena di progetto verso altri software, dotati di soluzioni di rendering più avanzate. Come 3ds Max, offerto insieme a Revit e AutoCAD in una delle soluzioni commerciali di Autodesk.
  2. RENDERING IN REAL TIME CON V-RAY RT
    Una delle particolarità in grado di differenziare V-Ray per Revit è senza dubbio quella di consentire il rendering in real time integrato. V-Ray RT è in grado di offrire un feedback in tempo reale sulle scelte di progetto. Un vantaggio operativo enorme per l’architetto, che non si vede costretto ad interrompere in continuazione il proprio lavoro per attendere il rendering necessario a poter procedere con le valutazioni e le scelte sul progetto.
  3. ANIMAZIONI E POST PRODUZIONE
    La velocità di V-Ray e la capacità di poter usufrire del V-Ray Denoiser consente di ottenere animazioni di alta qualità con tempi ragionevoli anche nella progettazione cosiddetta di routine. Anche in questo caso, senza dover ricorrere necessariamente a software 3D specifici, o dovendosi avvalere di ulteriori competenze all’interno del workflow. Il post processing interno è una delle qualità più apprezzate di V-Ray, anche grazie al V-Ray Frame Buffer, che unito al V-Ray Denoiser spesso e volentieri evita addirittura di ricorrere a Photoshop, a meno che non siano previste specifiche pipeline di compositing sull’immagine.
  4. REALTA’ VIRTUALE
    La realtà virtuale, da moda del momento, diventerà uno strumento sempre più diffuso per garantire una simulazione immersiva dei progetti architettonici. I VR tools di V-Ray consentono di gestire in modo semplice e molto potente degli output per visori in grado di visualizzare ed interagire con i pre-renderizzati, come Gear VR e simili.

Questo potente ed elastico motore di rendering permette di sviluppare rendering fotorealistici ed illustrativi grazie alle funzionalità che supporta, tra le quali troviamo:

  • GI: (sigla di Global Illumination, ed è l’illuminazione globale, anche detta indiretta)
  • DoF: (Depth of Field, “profondità di campo” e permette la realizzazione di render con uno o più oggetti sfocati)
  • Caustiche: (fenomeno fisico di accumulo di luce riflessa o rifratta proiettata in forme caratteristiche su altri oggetti, ad esempio la forma a cardioide della luce riflessa dall’interno di un cilindro o le forme irregolari in movimento sul fondo di una piscina provocate dalla non uniformità della superficie ondulata)
  • Raytracing: (tecnica di illuminazione che traccia il percorso di ogni raggio di luce emesso dalla sorgente luminosa)
  • Photon Mapping: (sistema di illuminazione che crea una “mappa” fotoni per illuminare la scena)
  • Fur: permette la creazione di chiome e pellicce
  • HDRI (High Dinamic Range Imaging)
  • Render Passes: Permette l’esportazione dei render passes (passaggi del render), cioè immagini che possono essere usate in post produzione per modificare completamente illuminazione, colori, e look del render, senza dover ri-renderizzare tutto da capo

Informazioni aggiuntive

Scelta Opzioni

Senza Rendernode, +5 Rendernode, +10 Rendernode