Scan To BIM

Il Building Information Modelling è destinato a diventare parte integrante del settore delle costruzioni. Lo Scan-to-BIM è il primo passo fondamentale del processo BIM per qualsiasi architetto, ingegnere, direttore dei lavori o appaltatore coinvolti in progetti di riqualificazionerinnovo e ristrutturazione

Forniamo un servizio di formazione e affiancamento nella modellazione dal laser scan al modello BIM, che utilizza le ultime tecnologie per convertire i dati di nuvole di punti e rilievo laser in complessi modelli 3D BIM per architetti, ingegneri e amministrazioni. Forniamo anche servizi di formazione e affiancamento akki Scan-to-BIM MEP a consulenti, progettisti MEP e appaltatori.

Può il BIM rappresentare un vantaggio competitivo nell’analisi digitale di edifici e costruzioni?
In diverse realtà e tipologie costruttive vi è una carenza della documentazione as-built degli edifici: ne è nota la mancanza in particolare per le costruzioni più datate e lo Scan-To-BIM può migliorare significativamente la precisione e la trasparenza delle informazioni.

La tecnologia Scan-to-BIM nasce per rispondere a questa sfida: sia che si tratti di Historical BIM,  restituzione in BIM della pre-esistente costruzione, di una ristrutturazione, di un ampliamento di un edificio esistente o di opere di riqualificazione, sia che si tratti di progetti di demolizione di edifici o ancora di nuove costruzioni, per rilevare ad esempio il contesto nel quale saranno realizzate.

Scan to BIM: i Vantaggi

I rilievi fotografici combinati con i dati interni della nuvola di punti forniscono un set di dati master per il progetto e le basi per un modello BIM altamente dettagliato.

In primo luogo, consentono di esplorare un edificio senza dover visitare fisicamente il sito, effettuare misure, stime di volumi, superfici, materiali. Dal punto di vista della salute e della sicurezza, possono aiutare a identificare eventuali pericoli, come materiali contenenti amianto, o criticità in termini di accesso al sito.
In secondo luogo, le nuvole di punti prodotte dai rilievi e suddivise in blocchi gestibili, vengono utilizzate per la modellazione di dettaglio con gli strumenti di BIM Authoring come Autodesk Revit e Civil 3D, ove sarà possibile istituirne il LoR (livello di affidabilità) necessario per avviare il processo di conversione in oggetti 3D di matrice e valenza BIM.